Doppio necrologio: centoundici anni senza Tuone Udaina e il Dalmatico vegliotto!

Il dieci giugno del 1898 la morte su una mina antiuomo del barbiere Tuone Udaina mise fine ad ogni speranza di sopravvivenza della lingua romanza parlata sull’isola di Veglia (il Dalmatico vegliotto o settentrionale che dir si voglia).

Alcuni studiosi tentarono di recuperare informazioni sulla lingua intervistando Tuone.

Purtroppo si interessarono al barbiere e alla sua lingua quando egli, vecchio, sordo e sdentato, non la parlava ormai da vent’anni.

Non insegnò a nessuno la lingua dei suoi padri. La portò con sè nella tomba.

RISORSE IN RETE:
Approfondimento sul Dalmatico dal Centro di documentazione multimediale della cultura giuliana, fiumana, istriana e dalmata

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: